Buongiorno cari lettori, oggi parliamo di “Unlucky?” di Milena De Rosa.

(Dal testo)“Avete presente quando siete imbottigliati nel traffico e dopo aver imprecato per mezz’ora il vostro sguardo si volta a guardare fuori dal finestrino, su verso il cielo, e vedete un minuscolo puntino bianco lontano lontano? E lì, in mezzo a tutto quel baccano, desiderate solo essere dentro a quel minuscolo puntino bianco che vi porterebbe in un battibaleno a destinazione? Oppure quando la sera, mentre siete fuori sul balcone a riesaminare la vostra vita con un calice di vino in mano, guardate il cielo e vedete sempre questo puntino minuscolo con delle lucette colorate che, con molta fantasia, potreste scambiare per un ufo? È talmente lontano che si potrebbe confondere tra le stelle, tranne per il fatto che dopo averlo guardato per qualche secondo ed essere diventati strabici, capite che si muove e che si tratta solo di un aereo.Ora, non pensiate che voglia annoiarvi con qualche concetto di fisica aeronautica, anche perché non so un fico secco sull’argomento, voglio solo mettervi al corrente, a chi è interessato, del fatto che in questo momento mi trovo proprio su uno di quei puntini bianchi. E sono in alto. Dannatamente in alto! Mannaggia a me e a quando ho deciso di salirci! Questa dev’essere la punizione per essermi imbarcata senza dir niente a nessuno. Ma si può sapere che cosa avevo in testa?! Cetriolini sott’aceto probabilmente, che hanno mandato in corto circuito il cervello e fatto annegare Omino e Criceto, non facendomi ragionare su quello che stavo facendo.Esattamente Cocca! Sei stata proprio un’irresponsabile! Non ora Omino, la situazione è già abbastanza critica!Ma cosa credevo di fare poi?!L’unica mia certezza è che la sfiga mi sta perennemente alle costole. Ormai mi si è affezionata. Non riesco proprio a mandarla via, a scrollarmela di dosso.La vita è proprio bizzarra. Un minuto prima sono lì, seduta tranquilla al mio posto a guardare fuori dall’oblò chiedendomi se la scelta fatta non fosse stata uno sbaglio (ovvio che lo fosse!), e un minuto dopo un tipo armato mi ordina di lanciarmi nel vuoto… Pazzesco! E tutto per cosa? Per uno stupido colore di capelli, accidenti!”Claire ha sedici anni, vive a Spinning Crazy , un piccolo paesino dove tutti si conoscono e si fanno gli affari degli altri. Frequenta la scuola insieme alle sue due migliori amiche, Meg ed Evy, e insieme ne combinano di tutti i colori per riuscire a farle conquistare il ragazzo che le piace. Tra figuracce al limite dell’assurdo, predizioni divine e sarcastici diverbi con la sua coscienza, la povera Claire, con addosso una perenne aura di sfiga e dopo mille vicissitudini, si ritroverà a prendere una decisione che la porterà a salire su un aereo… ma non sarà così semplice. La Dea bendata non le lascia scampo un attimo e infatti dovrà combattere contro di lei anche in questa situazione. Riuscirà a cavarsela?

Pagine: 455

Acquistalo qui

Voto: 3

Questo romanzo si divide in parti di valutazione. L’inizio non è stato dei migliori, ci viene presentata la nostra protagonista, Claire. Lei è davvero sfortunata, al limite della comprensione e possibilità umana… ha 16 anni e non ha mai avuto un ragazzo.

L’arrivo nella sua scuola di Declan però cambia tutto, lei lo vuole conquistare. E’ stato un vero e proprio colpo di fulmine per lei. Le sue amiche cercheranno di aiutarla in questa missione. Alcune scene sono davvero molto descrittive ed eccessivamente prolisse, mi è sembrato come se l’autrice volesse inserire più scene possibili pensando magari di arricchire la trama ma per me ha causato solo un rallentamento della lettura. Lo stile si stava rivelando molto piacevole e scorrevole, infatti nella seconda parta il libro diventa molto più fluido. I dialoghi tra sé e sé di Claire non mi hanno fatto impazzire, alcuni carini altri forse un po’ ridondanti.

L’ultima parte invece è veramente un caos, ne succedono di cotte e di crude ma si tocca davvero l’assurdo. Peccato, perché la storia inizialmente mi era sembrata molto realistica.

Nel complesso posso dire che non è stata una lettura da bocciare, se queste cose non vi infastidiscono potete dargli una chance.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...